Archivio per ‘Pastorale Giovanile’

Missione Giovani un’esperienza che ti cambia!

Pisa 9 aprile, sto andando all’università e un gruppo di strana gente mi ferma per invitarmi ad un incontro che ci sarà questa sera alla stazione Leopolda. Sembrano frati e suore, ma ci sono anche dei ragazzi con loro. 

È solo il primo dei dieci volantini che riceverò nella giornata, tutti per il solito evento. Ogni foglietto ha al centro la scritta: “Esci fuori” e la cosa curiosa è che nonostante siano persone diverse a darli, hanno tutte il solito sorriso stampato sul volto. Perché tanta felicità? Che motivo hanno? Voglio scoprirlo a tutti i costi! Così mi faccio coraggio e vado all’incontro. 

Sono le 21:30 circa, tutti si mettono a sedere e un frate comincia a parlare. Immediatamente mi tornano in mente le lunghe prediche che i sacerdoti fanno di solito durante la messa. Neanche faccio in tempo a pensare le parole “chissà che noia”, che tutti i presenti vengono invitati ad alzarsi e a ballare. Che strano, una cosa del genere non l’avevo mai vista, dei religiosi che ballano, se me lo avessero raccontato non ci avrei creduto. Terminate le danze viene letto un passo della Bibbia e subito dopo comincia la catechesi. Si parla di una sete che è presente in ciascuno di noi, e che ci porta spesso a sfruttare le nostre abilità soltanto per farci notare, considerare ed acquisire una gloria effimera che deve essere sempre alimentata. 

Ripenso alla mia vita, alle strategie che usavo per stare sempre con il gruppo dei “migliori” ed al prezzo che mi era richiesto. Improvvisamente sento che c’è una soluzione, un modo per estinguere quella sete. La speranza sta rinascendo dentro di me. Tutte quelle volte che mi ero sentito un fallito perché non all’altezza delle aspettative degli altri, o quando avevo dovuto sopprimere la mia personalità e le mie idee per essere accettato, mi apparivano ora per quello che erano: prigioni che mi ero costruito da solo e delle quali ora mi veniva offerta la chiave per uscire. 

Al termine della serata sto per andarmene, quando improvvisamente noto che un ragazzo mi guarda sorridendo. Ha addosso quella maglietta bianca e rossa che portano tutti i missionari con la solita scritta che c’è sui volantini: “Esci fuori”. “Ti è piaciuta la serata?” mi domanda, gli rispondo di sì. Faccio per andarmene, quando ad un tratto mi viene una domanda: “Posso chiederti cosa significa lo slogan che avete sulla maglietta?”. 

Guardandomi risponde che vuol dire liberarsi dalle catene delle convinzioni che ti imprigionano e da tutto ciò che ciascuno non accetta di sé, perché c’è qualcuno che ti ha amato così come sei, senza chiederti di migliorare o di eliminare i difetti che hai, e quest’uomo è Gesù. 

“È proprio quello che avevo bisogno di sentirmi dire in questo momento!”, “È quello di cui tutti hanno bisogno! Sappi che quella scritta è per tutti, anche per me!”

Giovanni Orlando

…Nuovo Numero, Nuove Emozioni!!

3 Aprile 2014. Inizia la Missione Giovani Pisa, una grande esperienza di incontro e condivisione che coinvolge inevitabilmente l’intero ambiente giovanile della nostra città!

Un’occasione nuova, un’esperienza significativa, che mette Gesù al centro della quotidiana vita universitaria di tutti noi, per portare a chiunque il Dono più Grande! Si, un Dono, perché di un Dono si è trattato! Un’occasione unica offerta gratuitamente da pochi giovani a tanti giovani per incontrare anche nella nostra città La Persona più importante che può dare significato autentico a tutte le nostre vite!

Ed è proprio il “Dono” il leitmotiv di questo nuovo numero!

Il completo dono di sé al proprio partner nella vita di coppia, il diritto ad una vita dignitosa e il problema dell’ immigrazione nel nostro Paese, il caso dell’insegnamento della Filosofia nelle scuole, un’interessante riflessione sul legame tra giustizia e perdono nel diritto, una splendida testimonianza della Missione appena vissuta e mai terminata: questo e molto altro potrete trovare in questa nuova edizione di Prisma!

Tutti questi temi si tingono di colori variegati e si fondono insieme all’interno di Prisma nell’unico colore del Dono! 

La vita umana, infatti, è un dono e pertanto va vissuta autenticamente e rispettata in ogni circostanza, sia dal punto di vista giuridico che educativo, sia dal punto di vista relazionale con gli altri che spirituale.

Per questo, vi invitiamo a gustare questo nuovo numero con spirito critico, e a confrontarsi apertamente con questi contenuti, nella speranza di trovare in essi interessanti spunti di riflessione e nuove emozioni. Vi invitiamo a gustare tra i vari articoli la bellezza del Dono della Vita, affinchè in ognuno di noi si rinnovi continuamente la grande meraviglia che si prova ogni volta che un proprio amico trova pieno significato alla propria esistenza!

Michele Battistelli